Rockquiem

Il “Rockquiem” è stato composto su commissione nel 2002 da Stefan Wurz, compositore tedesco  vivente ed è basato interamente sul Requiem di Mozart composto nel 1791.

Il Requiem di Mozart è stato scritto sul testo della messa per i defunti in latino.

Nel Rockquiem il testo latino è stato interamente rispettato. Lo stile metal solitamente espressione di concetti intramondani opposti alla visione della trascendenza evocata dal testo latino, qui si sovrappone alla scrittura mozartiana e sorprendentemente accende i toni della parola profetica, drammatizza il senso della morte, dell’aldilà, della dannazione eterna.

Una sfida estetica che sembra lo specchio delle contraddizioni del mondo giovanile, dove convivono spinte vitalistiche e apparenti familiarizzazioni con le immagini della morte, dimostrazioni del fallimento del “progresso” nella lotta contro il “male di vivere” e della ricerca del supremo bisogno di senso dell’esistenza.

Rockquiem by La Réjouissance non è solo un concerto ma una esperienza emozionale molto forte,ricca del messaggio che trasmettono 150 ragazzi sul palcoscenico uniti da un progetto costante di formazione, passione e senso si appartenenza.